Condividi

Cartomanti

Ci si chiede chi siano veramente i cartomanti e come agiscano, di fronte ad una domanda in crescita, il servizio di cartomanzia vede un attore principale che si rapporta al proprio interlocutore attraverso diverse modalità, in ognuna di esse il cartomante esperto stabilisce una connessione con il suo cliente in modo da ottenere spunti e stimoli necessari a convogliare energia alle carte, per poi ottenerne una lettura utile ad aiutare l’interlocutore.

cartomanti

Un po’ psicologo un po’ confidente, un bravo cartomante si distingue da uno meno bravo, per la capacità di delineare i confini delle diverse possibilità che poi orientano la risposta.
Il cartomante sensitivo è un abile interlocutore di ciò che i Tarocchi suggeriscono. È proprio la lettura dei Tarocchi a rappresentare il suo attrezzo di lavoro, prezioso e difficoltoso. È attraverso di loro che il sensitivo si rivolge ad un mondo interiore, celato e particolare. È li che si mette in ascolto per levare i dubbi del timore e dell’incertezza del futuro.

Le caratteristiche di un bravo cartomante

Un dono che va utilizzato in favore delle persone e non contro, e questo spunto ci da l’occasione di parlare di coloro che esercitano questa professione nel migliore dei modi. Il bravo cartomante prima di tutto è una brava persona che ha a cuore la vita del prossimo ed esprime consigli e commenti provenienti dalla lettura delle carte, intento a risolvere le problematiche, non a spaventare.
Il rapporto tra sensitivo e cliente deve rimanere sul piano della correttezza, e con ciò non si intende dire che non ci deve essere alcuna relazione, bensì si afferma la necessità ad un rapporto sincero e onesto, come può essere quello che si crea tra una persona che chiede aiuto ed un’altra che si prodiga per aiutarla.

Un buon consigliere che contribuisce a rivelare il potenziale che c’è dentro ognuno di noi, prima ancora di pontificare una soluzione. Ci si basa sulla conoscenza della persona e del suo percorso che parte da molto lontano, attraverso questi dati, e la lettura dei tarocchi si mostra una tendenza alla quale la vita dell’interessato è diretta.

Si tratta di una buona dose di sensibilità e cura delle parole.

Il tema della salute non è un territorio da battere così in maniera semplice. È delicato e non si può in nessun modo parlare di diagnosi, quel lavoro lo fanno i medici e gli specialisti in medicina.
Il ruolo di una brava cartomante è quello di porsi in maniera amichevole in modalità ascolto paziente e mai soddisfatto. L’umiltà  è la chiave per unire tutti gli esseri umani che si trovano di fronte a problemi comuni. Il compenso viene erogato per questa capacità di rimanere vicino alla persona e non è mai sproporzionato al ruolo e alla prestazione professionale.
Si potrebbe pensare che una cartomante debba essere una psicologa a tutto tondo, questo è un errore che spesso si ripete. La psicologia, intesa come materia di studio, non ha nulla a che fare con la sensibilità e l’umanità propria della persona. Questa qualità personale viene messa a disposizione della lettura dei Tarocchi. Chi ha un problema che interessa la psiche deve rivolgersi ad uno psicologo non ad un cartomante. Gli stessi consigli forniti attraverso la lettura dei Tarocchi potrebbero seguire un percorso sbagliato e pericoloso se ad utilizzarli è una persona con problematiche mentali.